9 personaggi famosi affetti d’ansia – punto 8

Il famoso pianista polacco naturalizzato statunitense Arthur Rubinstein, che fu uno dei più importanti musicisti di sempre a livello internazionale, soffrì di importanti attacchi di panico.

Egli dichiarò però che tutto ciò che aveva fatto nella vita lo aveva fatto con il cuore, cioè con estrema passione e con il più sentito ed equilibrato coinvolgimento emotivo.

Smise di esibirsi nel 1976, ma solo per dei forti problemi alla vista, e non per gli attacchi d’ansia che aveva.

Rubinstein scrisse una volta un bellissimo aforisma:

“Io vivo appassionatamente la mia vita. Amo i suoi cambiamenti, il suo colore, i suoi movimenti. Saper parlare, vedere, udire, camminare, avere la musica e la pittura. Tutto questo è un miracolo! Tutto questo è gioia!”.

Penso che in queste frasi ci sia tutto l’artista e anche tutto l’uomo, perché forse solo se si ama alla follia la vita come fece lui, la vita ricambia il suo amore.

Credo che questa sia una legge di natura spietata e severissima con alcune persone purtroppo sofferenti e sfortunate, che non sono felici di essere al mondo.

Ritengo che sia però una verità autentica, meravigliosa e profonda con chi riesce a coglierne la bellezza e il valore.

Essa ci mostra come la passione sia la quintessenza della vita.

 

 

 

 

Introduzione      Continua a leggere l’articolo:  1   2   3   4   5   6   7  8  9

Lascia un Commento