9 personaggi famosi affetti d’ansia – punto 9

C’era una volta un violoncellista, compositore e direttore d’orchestra spagnolo che soffrì per tutta la vita di forti attacchi d’ansia.

Si chiamava Pablo Casals, e morì a 96 anni di età, quasi 97, nell’ottobre del 1973, a riprova del fatto che la sua esistenza fu assai lunga e che quindi le sue crisi di panico durarono per molto, molto, molto tempo.

I suoi attacchi d’ansia si manifestarono tutti nel suo lavoro, dato che egli fece il musicista quasi fino all’anno della sua morte, per quel che ne so, fece il suo mestiere certamente almeno fino al 1972.

“Nervosismo e paura del palcoscenico non mi hanno mai lasciato per tutta la durata della mia carriera”, disse infatti una volta questo geniale artista.

Si tratta dell’ennesima dimostrazione che avere un enorme talento stimola l’ansia da prestazione.

Non è detto che la concentrazione nel manifestare le proprie doti sia sempre ai massimi livelli, e ciò causa quindi dei forti timori, difficili da accettare e controllare.

Ciò però non impedisce di fare quello che si ama di più al mondo e per cui si è anche profumatamente (e meritatamente!) pagati!

Questa mancanza di rifiuto delle proprie passioni è stata tale anche per il grandissimo Pablo Casals!

 

 

Introduzione      Continua a leggere l’articolo:  1   2   3   4   5   6   7  8  9

Lascia un Commento