Con il termine “Psicologia della Religione” intendo riferirmi ad un’analisi di ciò che riguarda  direttamente o indirettamente la spiritualità e Dio, in tutte le sue più svariate forme.

Il tema del mistico e del sacro è molto importante, perché ha un’influenza nel mondo non solo sui già moltissimi credenti, ma anche sulla cultura e la storia dell’umanità in generale.

In tal senso, questa categoria del sito sarà di grandissimo interesse anche per gli agnostici e per gli atei, dato che non sarà per nulla filo religiosa, ma sarà legata ad aspetti razionali, emotivi e comportamentali.

Gli articoli che la riguarderanno tratteranno gli innumerevoli aspetti mistici e sacri in maniera per nulla professionale.

Io esporrò però nel presente sito il tema del religioso in maniera assai più facile e molto meno specifica e approfondita rispetto a come viene affrontata in molti altri blog amatoriali.

Adopererò un linguaggio non particolarmente evoluto, e delle forme espressive per nulla ridondanti.

Queste ultime non saranno, in altre parole, né orrendamente artefatte né elegantemente e poeticamente eccessive dal punto di vista estetico.

Credo che i post della categoria “Psicologia della Religione” faranno riflettere un po’ tutti, portando la mente di chi legge ad un buon livello di conoscenza e di apertura mentale.

Sono altresì convinto che tutti gli articoli saranno capaci di intrattenere qualsiasi target di lettori, senza annoiare, ma interessando chiunque con argomenti storici o culturali sempre e comunque avvincenti.

Buona lettura a tutti voi!