La Psicologia dello sport è un ambito di riflessione amatoriale attuale ed interessantissimo, che riguarda in grandissima misura i giovani, ma non solo loro.

Essa si enuclea nel connubio e nella lista di considerazioni emotive, razionali e comportamentali riguardanti direttamente o indirettamente il movimento del corpo a livello soprattutto agonistico e professionistico.

Ciò non significa che io reputi nel presente blog la riflessione psicologica sullo sport come un qualcosa di non relegato a chi fa attività fisica solo ogni tanto unicamente per restare un po’ più in forma di come è.

Muovere correttamente il proprio corpo eliminando le tossine e i chili di troppo è un mezzo per allungare il più possibile la durata della propria vita!

E’ perciò assai utile specularci un po’ sopra in modo il più possibilmente leggero e spensierato!

Tratterò gli articoli che riguarderanno questa categoria con un linguaggio alla portata di tutti, e con concetti semplici, in modo meno specifico persino rispetto a quello di altri blog amatoriali su argomenti del genere.

Rifletterò poi in tali post cercando di far tener sempre presente che lo sport non può e non deve fare paura, perché è pura salute!

Spero che Psicologia dello sport sia in grado di interessare, e perciò di intrattenere, un vasto insieme di numerosi target di lettori, come già mi immagino che avvenga!

Buona lettura a tutti voi!