Archivi per la categoria ‘Temi difficili e/o seri’

20 personaggi famosi forse affetti da narcisismo

C’è l’aviatore statunitense a cui morì il figlio malato, il rivoluzionario francese che divenne un dittatore sanguinario, lo scrittore e poeta britannico che condusse sempre una vita un po’ sregolata.

Tra questi personaggi famosi e forse malati (per molti, invece, spesso, solo spietati e perversi!) ci sono anche alcune donne.

Buon proseguimento di lettura!

 

 

Introduzione   Continua a leggere l’articolo:  1  2  3  4  5  6  7  8  9 10  11  12  13  14  15  16  17  18  19  20

20 personaggi famosi forse affetti da narcisismo – punto 1

Le 2 diverse domande che certi di voi si staranno sicuramente ponendo sono le seguenti:

“Come può un personaggio famoso grande lavoratore e vittima innocente in prima persona di una tragedia immane essere ritenuto oggigiorno semplicemente e disonestamente un narcisista?

Chi era questo Charles Lindbergh, che io non ho mai sentito nominare in vita mia?”

Se vi mancano completamente le risposte a tali quesiti allora siete nel posto giusto per trovarle!

Charles Lindbergh fu per diversi anni un grandissimo aviatore, tanto da attraversare in aereo il cielo sopra l’Oceano Atlantico in solitario e senza scalo per la prima volta nella storia.

Si sposò ed ebbe un figlio, che ad un certo punto, ancora bambino piccolo, e malato in quanto affetto da ritardo mentale, fu misteriosamente rapito.

Dopo un po’ di tempo, però, fu trovato morto, ucciso inspiegabilmente da qualcuno, malgrado la famiglia avesse pagato il riscatto.

Un programma televisivo di pochi anni fa incentrato sulle teorie del complotto, trasmesso sul canale Focus, incluse tra i tantissimi sospettati dell’omicidio del piccolo anche il padre Charles.

Secondo quanto detto in questa trasmissione, l’uomo avrebbe ucciso il figlio perché non avrebbe accettato il suo ritardo mentale.

Per lui quest’handicap sarebbe stato fonte di disonore per il grande prestigio e l’immensa fama di cui godeva la sua famiglia.

Infatti, secondo alcuni, Charles Lindbergh soffriva di una grave forma di narcisismo, un disturbo psicologico che porta chi ne è affetto a considerarsi eccessivamente speciale.

A loro avviso, egli era malato di quello che oggi viene definito dagli esperti un Disturbo Narcisistico di Personalità.

La patologia non troppo acuta che aveva lo avrebbe portato a credere che, siccome già non lo riteneva speciale come lui, il figlioletto sarebbe diventato una fonte di minaccia per la sua ambizione.

In tal modo il piccolo non avrebbe potuto essere considerato dal padre degno di essere suo figlio, e Charles avrebbe simulato il rapimento dopo averlo ucciso.

Su Wikipedia, però, comunque, sia alla pagina relativa al grandissimo aviatore sia a quella sul rapimento del bambino sia in altre, non si trova traccia di tale tesi estrema basata sul complotto.

Sto parlando della ragion per cui si può attribuire solo assai probabilmente e perciò in modo quasi per nulla sicuro una patologia narcisistica al famosissimo e abilissimo pilota Charles Lindbergh.

 

 

 

 

Introduzione   Continua a leggere l’articolo:  1  2  3  4  5  6  7  8  9 10  11  12  13  14  15  16  17  18  19  20

20 personaggi famosi forse affetti da narcisismo – punto 2

Qualcuno di voi, riconoscendo nella foto Fabrizio Corona, probabilmente si domanderà:

“Perché dare tanta attenzione in un articolo amatoriale pseudo psicologico potenzialmente originale ad un uomo che è salito assai ingiustamente all’estrema ribalta della cronaca in modo peraltro banale?”.

La sola risposta che posso dare in merito è:”Perché voglio fare chiarezza e dare maggiori informazioni, soprattutto ai pochissimi che non hanno mai sentito parlare di questo personaggio!”.

Fabrizio Corona rappresenta uno dei casi italiani più lampanti di uomo famoso invischiato nei viscidi meandri di un mondo magico quanto allo stesso tempo orrendo quale è quello di alcuni V.I.P. attuali.

Secondo alcuni, compresa la sua stessa madre, sarebbe una persona gravemente malata, affetta da un’importante forma di narcisismo, forse addirittura a livello di Disturbo di Personalità.

Nel 2007 Fabrizio venne coinvolto nella vastissima inchiesta giudiziaria denominata a suo tempo dai media con l’appellativo Vallettopoli.

Quest’ultima riguardava una serie di reati come ricatti ed estorsioni in merito a certe fotografie osè di vari personaggi italiani famosi.

Corona, in quanto titolare di un’importante agenzia di fotografi, avrebbe secondo i giudici scattato anche lui molte di queste istantanee minacciando di divulgarle se non fosse stato pagato.

Molti pensano che la condanna che Fabrizio ha ricevuto (13 anni di reclusione, poi commutata in affidamento in prova ai servizi sociali presso la comunità di Don Mazzi) sia stata pesante e ingiusta.

Queste persone non  reputano tale pena idonea ad un reato così banale, che non ritengono un vero e proprio crimine.

Costoro pensano, in effetti, che ci sia grande differenza tra il mostro di Milwaukee e un povero individuo ignorante che fa qualche attività illecita non grave senza neppure manifestare violenza e crudeltà!

Fra quelli che hanno questa idea c’è anche chi pensa che Fabrizio Corona abbia un Disturbo Narcisistico di Personalità, tra cui la madre, come ho accennato prima.

Hanno la convinzione che sia malato, comunque, anche diversi detrattori del famoso V.I.P, tra cui forse pure alcuni giornalisti.

Molte altre persone fra quelle che lo disprezzano pensano invece di lui che sia un rozzo e inefficiente, ma in qualche modo spietato, ricattatore e poco di buono.

Credono che egli sia al massimo perverso, ma non malato di mente.

Altre persone ancora pensano che la sua condanna sia assai ingiusta, ma non lo reputano né un depravato né un soggetto affetto da patologie psichiche.

 

 

 

 

 

 

Introduzione   Continua a leggere l’articolo:  1  2  3  4  5  6  7  8  9 10  11  12  13  14  15  16  17  18  19  20

20 personaggi famosi forse affetti da narcisismo – punto 3

Molti fra voi lettori avranno riconosciuto l’uomo della foto e forse si domanderanno:

“Perché l’autore di questo post ritiene che Gabriele d’Annunzio fosse affetto da narcisismo solo con una certa percentuale di probabilità, senza certezza alcuna?”.

Cercherò di rispondere nel modo più chiaro possibile a questa domanda.

Ma procediamo con ordine!

Gabriele d’Annunzio era un famosissimo poeta italiano vissuto tra la seconda metà del Diciannovesimo Secolo e la prima metà del Ventesimo.

Quando Benito Mussolini salì al potere questo controverso letterato aderì al Fascismo.

Il grande poeta divenne anche per un bel po’ di tempo quasi amico del Duce.

In tarda gioventù seguace della corrente artistica e letteraria del Futurismo e propugnatore incallito dell’idea della velocità, Gabriele visse una vita più che sfrenata, all’insegna delle belle donne e del sesso estremo.

Secondo me, il Vate, così era chiamato questo geniale poeta, era affetto da una megalomania e da un egocentrismo discretamente sviluppati.

In che cosa riscontro però una forma di narcisismo abbastanza importante come quella appena nominata, vi chiederete voi lettori?

Penso che una patologia del genere si manifestasse nell’atteggiamento straordinariamente spregiudicato di menefreghismo verso la vita degli altri, ma non solo.

Infatti, come credo di rilevare a mio modesto parere dai fatti storici, ritengo che tale strafottenza fosse così grave da ritorcersi negativamente sull’esistenza del poeta stesso.

Non penso, ad esempio, che sia stato un caso il fatto che ad un certo punto il Duce lo avesse messo da parte isolandolo nella sua villa in un modo simile agli attuali arresti domiciliari.

Credo infatti che, quando una persona si circonda di gente ancora più narcisista e spietata persino di come è lei stessa, le conseguenze arrivino ad essere pesantemente negative.

Per rispondere alla domanda iniziale che probabilmente molti di voi si saranno posti, io credo che, malgrado i riscontri di cui ho appena parlato, Gabriele fosse narcisista solo secondo la mia ed altre opinioni.

Infatti, penso che nessuno Psicologo o Psichiatra l’abbia mai visitato, e quindi ritengo, di conseguenza, che nessuno di tali specialisti abbia mai accertato con sicurezza l’esistenza della sua malattia.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Introduzione   Continua a leggere l’articolo:  1  2  3  4  5  6  7  8  9 10  11  12  13  14  15  16  17  18  19  20

20 personaggi famosi forse affetti da narcisismo – punto 4

Alcuni di voi avranno riscontrato chi è l’uomo nella foto e si staranno probabilmente chiedendo:

“Perché l’autore di questo post non parla del probabile complesso di inferiorità di un personaggio non così brillante come Costantino Vitagliano e tratta invece il suo probabile complesso di superiorità?”.

La sola risposta che posso darvi non scioglierà tutti i vostri dubbi, ma chiarirà comunque alcuni aspetti importanti.

Andiamo però con calma fino al punto finale della questione.

Costantino Vitagliano è un ex tronista della trasmissione tv Uomini e donne condotta da Maria De Filippi su Canale 5 e presente da moltissimi anni in tale rete Mediaset.

Egli si era fidanzato a suo tempo, precisamente nel periodo che va dal 2003 al 2005 (in cui aveva circa 30 anni di età), con un’altra concorrente del programma, cioè l’allora tronista Francesca Pierelli.

Io credo, ma è solo un mio parere personale, che quest’uomo sia stato affetto in quel periodo del suo passato da una forma quasi Narcisistica momentanea lieve.

Sostengo tale idea perché, proprio nel periodo in cui faceva il tronista a Uomini e Donne, Costantino si era montato la testa rovinando tantissimo la sua carriera, pur non toccando totalmente il fondo.

Infatti, Vitagliano al giorno d’oggi lavoricchia ancora abbastanza dignitosamente in televisioni minori, venendo pure pagato qualcosa in più dei novelli conduttori di queste emittenti nazionali secondarie.

Adesso egli ha quindi superato completamente a mio avviso la sua malattia, e quindi secondo me non soffre più di nessun disagio psicologico neanche minimo.

So da alcuni miei personali (e in parte opinabili) riscontri, che Vitagliano stranamente non si è mai abbattuto per la sua incapacità lavorativa come personaggio dello spettacolo.

Credo che l’aspetto estetico non facesse quindi sentire in passato Costantino come il bello senza cervello, e quindi inferiore.

Penso invece che il suo fisico e le sue fattezze lo avessero reso troppo sicuro di sé e sono convinto che questa arroganza non lo abbia giovato.

Quanto appena detto non spiega perché la sua supponenza non si sia trasformata poi in insicurezza e nel non sentirsi a suo agio,  però mostra comunque che non si è mai sentito inferiore.

Questa è la ragione per cui io ho parlato nel presente post del suo probabile narcisismo e non della sua probabile frustrazione.

 

 

 

 

 

 

 

 

Introduzione   Continua a leggere l’articolo:  1  2  3  4  5  6  7  8  9 10  11  12  13  14  15  16  17  18  19  20

20 personaggi famosi forse affetti da narcisismo – punto 5

Alcune di voi lettrici (probabilmente un po’ più maliziose, ma non ferrate sul gossip del 2018) staranno forse pensando al seguente interrogativo:

Daniele Interrante è finalmente diventato papà?”.

Procediamo comunque adesso piano piano con ordine per fare contenti tutti voi utenti del blog.

Daniele Interrante è anch’egli un ex tronista del programma tv Uomini e Donne, trasmissione di Canale 5 in cui, assieme all’amico Costantino Vitagliano, rappresentava un personaggio assai dotato esteticamente.

Il periodo in questione era perciò sempre compreso tra il 2003 e il 2005, cioè quello in cui era in voga anche il collega appena nominato.

In quell’arco di tempo, Interrante aveva poco più di 20 anni di età, e ovviamente, moltissimi parlavano continuamente di lui come sex symbol.

Io ritengo, ma è solo un mio parere personale, che pure il giovane Daniele soffrisse più di dieci anni fa (ossia, subito dopo il momento in cui era in voga) di una forma quasi narcisistica momentanea lieve.

Sostengo questa mia opinione perché penso che egli abbia rovinato la sua carriera come l’amico Costantino, pur riprendendola in minima parte con dei lavoretti televisivi pagati abbastanza bene.

Credo che, perciò, Daniele abbia ora un’accettabile stabilità economica di personaggio dello spettacolo, pur se non brillante come quando era un V.I.P. più famoso.

Oggigiorno Interrante è quindi a mio parere, malgrado tutto, un buon padre di famiglia, che non soffre più di nessun disagio psicologico neanche lieve e passeggero.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Introduzione   Continua a leggere l’articolo:  1  2  3  4  5  6  7  8  9 10  11  12  13  14  15  16  17  18  19  20

20 personaggi famosi forse affetti da narcisismo – punto 6

Qualcuno di voi lettori forse si chiederà:

“Come può una donna non bellissima, molto omologata e poco originale come Tina Cipollari puntare ad essere superiore agli altri quando dovrebbe ben sapere di essere un personaggio montato ad hoc?”.

La sola risposta che vi posso dare la troverete in tutte le considerazioni e le informazioni seguenti.

Tina Cipollari è stata ed è tuttora un personaggio televisivo sulla cresta dell’onda, che interpreta sempre a Uomini e donne, su Canale 5, il ruolo della svampita di lusso e della vamp.

Secondo me, ma è appunto solo un parere personale, questa controversa ultra cinquantenne è affetta da una forma quasi narcisistica cronica lieve.

Sono di questa idea perché credo che Tina sia una grande manipolatrice e che non si accorga di essere usata a sua volta da qualche pezzo grosso della televisione.

Credo che malgrado la malattia lei riesca ad essere se stessa, e penso che in futuro durerà ancora molto, pur se manovrata ingiustamente nel ruolo poco edificante della sciocca e della vamp.

Per tali ragioni, io la reputo una quasi Narcisista per nulla grave, e quindi la cronicità di tale stato psicologico, a mio parere, non le deve pesare tanto.

 

 

 

 

 

 

Introduzione   Continua a leggere l’articolo:  1  2  3  4  5  6  7  8  9 10  11  12  13  14  15  16  17  18  19  20

20 personaggi famosi forse affetti da narcisismo – punto 7

Molti di voi si staranno forse chiedendo:

“È quindi vero quello che certi dicono di John Lennon, cioè che malgrado fosse un personaggio di profondo spessore umano e professionale fosse anche un uomo stravagante ed eccessivo?”

Continuiamo la lettura e piano piano vi dirò la mia opinione e le mie informazioni in merito.

John Winston Lennon era un famosissimo cantante del celebre complesso musicale denominato The Beatles, in attività negli anni ’60.

La sua originalità lo portò ad essere il vero genio creativo di tale gruppo di superbi artisti, scioltosi nel 1970, dopo un sodalizio durato circa un decennio.

The Beatles era composto solo da splendide voci che si accompagnavano con la chitarra e altri strumenti musicali, e non da suonatori puri.

Io credo, ma è solo una mia idea personale, che Lennon fosse affetto da un Disturbo Narcisistico di Personalità abbastanza importante.

Questo controverso genio della musica disse in un’occasione una frase che sembrò denotare ragionevolmente a chiunque l’avesse sentita per lo meno una proverbiale megalomania.

Il celeberrimo John, senza lasciar trasparire una benché minima e velata modestia, arrivò infatti a pronunciare le seguenti, plateali parole:“I Beatles sono più famosi di Gesù Cristo!!!”.

Ritengo che un’affermazione del genere sia senz’altro motivo di gravissimo disagio mentale, ma non di follia psicotica pura.

Credo infatti che il grande cantante abbia usato il termine “più famosi di Gesù Cristo”, che non comporta una effettiva superiorità nei confronti del figlio di Dio.

Tale espressione denota a mio avviso solo una presunta minore conoscenza del Messia rispetto a John tra certi non Cristiani, che non l’avrebbero, almeno a parer di Lennon, mai sentito nominare.

 

 

 

 

 

 

 

Introduzione   Continua a leggere l’articolo:  1  2  3  4  5  6  7  8  9 10  11  12  13  14  15  16  17  18  19  20

20 personaggi famosi forse affetti da narcisismo – punto 8

C’è probabilmente tra voi lettori chi si domanderà:

“Perché il post parla di narcisismo in relazione ad un uomo assai polemico, ma coltissimo, qual’è Vittorio Sgarbi?

Si riferisce più propriamente solo alle sue sfuriate, o unicamente al suo atteggiamento eccessivo di esteta, oppure ad entrambe le cose?”

Nelle prossime righe vi spiegherò la mia opinione in merito.

Vittorio Sgarbi è un famosissimo critico d’arte e politico italiano, che forse ciascuno di voi, anche chi è più giovane, almeno un po’ conosce.

Ritengo che egli sia affetto tuttora da una forma quasi narcisistica cronica lieve, ma questo è solo un mio parere personale.

Credo comunque che nel suo caso tale patologia sia leggermente difficile da individuare, malgrado la semplicità e quasi nulla gravità dei suoi sintomi.

Le persone con le maggiori difficoltà a rilevare tale disturbo sono a mio modesto parere gli amici del lontano passato di Sgarbi  che hanno avuto con lui relazioni un po’ meno intime.

Sostengo questa tesi perché sono convinto che quando si ha una conoscenza positiva quasi occasionale di una persona, anche famosa, si arrivi in minima parte ad idealizzarla, soprattutto se non la si segue mai in tv.

Tale leggerissima mitizzazione porta, sempre a mio parere, a non rendersi bene conto di certe caratteristiche assai negative o lievemente patologiche dell’individuo in questione.

Vittorio Sgarbi è però a mio avviso un po’ patologico solo per le sue sfuriate eccessive in televisione e non per la sua visione dell’arte e delle belle donne esageratamente raffinata.

Credo infatti che il suo senso estetico, per quanto molto ridondante ed estremo, sia comunque di ottimo gusto.

Penso inoltre che esso derivi in ogni caso da una sua innata e sincera passione per ciò che è veramente bello e degno di amore e di ammirazione.

 

 

 

 

 

 

 

Introduzione   Continua a leggere l’articolo:  1  2  3  4  5  6  7  8  9 10  11  12  13  14  15  16  17  18  19  20

20 personaggi famosi forse affetti da narcisismo – punto 9

C’è probabilmente tra di voi chi si chiederà:

“E’ vero che Napoleone Bonaparte divenne un grandissimo generale giovanissimo, prima dei 30 anni di età?”

Andiamo però con ordine, passo per passo, prima di rispondere a questa domanda.

Napoleone Bonaparte è stato un personaggio storico assai geniale e illuminato quanto allo stesso tempo decisamente negativo e controverso.

Ritengo che questo famosissimo politico e dittatore fosse affetto da una forma patologica narcisistica non particolarmente importante, ma questa è solo una mia opinione personale.

Sostengo tale idea soggettiva perché sono convinto che le sue manie di grandezza fossero da megalomane e quindi controproducenti, però credo che nei confronti del suo popolo abbia fatto delle riforme.

Tra questi cambiamenti politici, Bonaparte fece anche un accordo innovativo con la Chiesa per introdurre la religione Cattolica in Francia.

Comunque, egli attuò pure molte altre riforme ancora più importanti e positive di quella appena detta.

Alcune di esse furono addirittura molto più basilari dell’innovazione religiosa, però qui, purtroppo, per ragioni di spazio, non le posso neppure minimamente nominare.

Parliamo adesso delle cose negative fatte da questo politico controverso.

Egli ha avuto per tantissimi anni un’esagerata voglia di conquistare tutta l’Europa Occidentale.

Ad un certo punto, poi, Napoleone fece un errore madornale, frutto del suo estremo narcisismo di dominatore: mandò le sue truppe in Russia facendole sconfiggere dai nemici e decimare al freddo.

Negli ultimi anni della sua epopea di conquistatore, Bonaparte perse poi altre battaglie e guerre.

Fu infine sconfitto definitivamente e mandato in esilio nell’Isola di Sant’Elena, dove passò gli ultimi anni della sua vita.

Tutte le sue aspirazioni narcisistiche di gioventù furono perciò compensate negativamente da questi fallimenti.

È comunque vero che Napoleone divenne un grandissimo generale non ancora trentenne, ma questo aspetto c’entrava con la sua intelligenza grandiosa, non con la sua megalomania.

 

 

 

 

 

 

 

 

Introduzione   Continua a leggere l’articolo:  1  2  3  4  5  6  7  8  9 10  11  12  13  14  15  16  17  18  19  20